Progetti
 
> Organic smart label for IOT
> Sintassi
Progetto SINTASSI

Progetto “SINTASSI”, ammesso a finanziamento nell’ambito dell’“Avviso per il sostegno alle imprese campane nella realizzazione di studi di fattibilità (Fase 1) e progetti di trasferimento tecnologico (Fase 2) coerenti con la RIS3” - CUP B41B18000820007

  • Soggetto capofila: Tab technology srl
  • Partner: UNINA - DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE (DII)
  • Partner: Megaride

L’attività di ricerca ha come obiettivo lo sviluppo di sistemi integrati e tecnologie additive per la progettazione di dispositivi a supporto delle scienze biomediche, in particolare di una piattaforma in grado di implementare un sistema esperto al fine di migliorare il livello di salute e di benessere individuale e sociale della popolazione, contemplando la possibilità di analizzare una grossa mole di dati medici a partire da scansioni messe a disposizione da ospedali e centri di analisi, oppure effettuate in opportuni laboratori, favorendo la progettazione di dispositivi biomedici custom-made come, ad esempio:

  • device per la riparazione/rigenerazione di tessuti;
  • modelli 3D di tessuti e organi;
  • ausili innovativi per disabili, leggeri e con proprietà meccaniche “modulate”, al fine di migliorare la qualità della vita e l’assistenza;
  • ausili per la chirurgia che consentono di simulare, pianificare e guidare l’atto chirurgico.

Una tale piattaforma consentirà la progettazione dispositivi, integrando diverse funzionalità, a partire dal “concetto di progettazione generativa”, attraverso la combinazione di tecniche di acquisizione e analisi delle immagini 3D con tecnologie di additive manufacturing.

Con l’espressione “additive manufacturing” si intende un gruppo di tecnologie di produzione “layer by layer” di strutture partendo da un opportuno disegno 3D.
A partire, quindi, da scansioni mediche, uno degli aspetti metodologici della ricerca riguarderà la creazione di modelli CAD (Computer-Aided Design), in maniera tale da realizzare un dispositivo con dimensioni e forma appropriate, in accordo alla specifica applicazione considerata. 

Le tecniche di analisi delle immagini consentiranno di:

  • elaborare le “nuvole di punti” mediante software in grado di contemplare opportuni algoritmi e aspetti computazionali;
  • ottenere, in tal modo, una descrizione matematica generalizzata delle curve e delle superfici che caratterizzavano il sistema analizzato (ad esempio, le cosiddette curve NURBS - Non Uniform Rational B-Splines)
  • migliorare le caratteristiche strutturali/funzionali una volta definito il materiale per realizzare il dispositivo, grazie a processi di ottimizzazione topologica.

La piattaforma prevede l’uso di strumenti quali:

  • metodologie di progettazione generativa e“design for additive manufacturing” con software dedicati;
  • sistemi di interfaccia con dispositivi basati su metodiche CAD (Computer-Aided Design)/CAM (Computer-Aided Manufacturing).

Inoltre, dato che esistono diverse varianti commerciali delle tecnologie additive, le quali differiscono a seconda del modo in cui il materiale è processato e, quindi, a seconda di come fisico 3D viene realizzato, la piattaforma sarà opportunamente ottimizzata al fine di presentare una certa flessibilità ed adattabilità ai vari sistemi di processo utilizzati, pur mantenendo il requisito di affidabilità.


 
Copyright © 2020 - Tab - All rights reserved - Home | Contatti